SONOISTEROSALPINGOGRAFIA

La sonoisterografia è una metodica ecografia 2D-3D che studia la cavità uterina e il suo contenuto utilizzando un mezzo di contrasto non radiologico, rappresentato da una soluzione salina sterile, o liquido di contrasto non radiologico, iniettata all’interno della cavità stessa mediante un catetere transcervicale. L’esame è indolore ed è molto importante per valutare lo stato di salute della mucosa endometriale che, in una normale condizione, apparirà come uno strato sottile e uniforme di tessuto.

 

Da sapere

  • Finalità dell’ Esame

    • Valutare la morfologia della cavità uterina
    • Identificare e/o escludere patologie uterine endocavitarie.
    • Fornire indicazioni al ginecologo curante sul tipo di approccio chirurgico da seguire
  • Giorni Indicati all’Esecuzione dell’esame

    • Infertilità (valutazione pervietà tubarica): dal 7° al 15° GG DEL CICLO MESTRUALE
    • Patologia endocavitaria in età fertile (polipi, miomi,ispessim.): dal 7° al 15° GG DEL CICLO
    • Patologia endocavitaria in età fertile (dismorfie uterine: setti, subsetti, sinechie): dal 15° al 28° GG DEL CICLO
    • Patologia endocavitaria in menopausa (polipi, miomi, ispessimenti): sempre
  • Indicazioni all’Esame Sonoisterografico

    1. Primi accertamenti nella sterilità di coppia

    • Infertilità e poliabortività
    • Pazienti con amenorrea o ipomenorrea da sospetta sindrome di Asherman
    • Sospetto di malformazioni congenite della cavità uterina.

    2. Sospetta patologia endocavitaria

    • Sanguinamento uterino anomalo in pre- e post-menopausa
    • Riscontro all’ecografia transvaginale di lesioni o ispessimenti focali o diffusi dell’endometrio

    3. Supporto alla chirurgia endoscopica

    • Valutazione pre- e post-operatoria della cavità uterina in caso di polipi endometriali o miomi sottomucosi-intramurali

    4. Valutazione insoddisfacente dell’endometrio con l’ecografia transvaginale