Patologie neurologiche

Neuroriabilitazione

La neuro-riabilitazione è una scienza che si occupa della di pazienti con problemi neurologici come: ictus, lesioni al midollo spinale, traumi cerebrali, malattie neuro-muscolari e altre patologie neurologiche. Obiettivo primario della neuro riabilitazione è il miglioramento della qualità della vita dei pazienti e la possibilità di garantire loro una vita il più possibile indipendente, compatibilmente con le rispettive condizioni.
Al fine di perseguire tale obiettivo, è indispensabile che aree di studio e terapie diverse siano poste in condizione di sinergia per aiutare il paziente, la famiglia e la comunità in senso più ampio a ridefinire un nuovo stile di vita. La neuro-riabilitazione non può prescindere, quindi, dalla sinergia tra terapia occupazionale, psicologica, nonché terapie legate alle funzioni quotidiane e al re-inserimento all’interno della comunità. Un’importanza particolare è rivestita dal potenziamento della mobilità e della forza poiché entrambi risultano essere un fattore chiave in vista dell’indipendenza della persona.

Negli ultimi anni, la neuro-riabilitazione si è avvalsa di tecnologie di ultima generazione per garantire ai pazienti neurologici terapie all’avanguardia. In particolare si sta diffondendo la tendenza per la neuro-riabilitazione ad avvalersi della robotica. L’Istituto Prosperius possiede la tecnologia robotica
più innovativa per la riabilitazione di patologie neurologiche ed è in grado, pertanto, di offrire una gestione ottimale delle più complesse patologie neurologiche.

Il paziente viene valutato dal team multidisciplinare che comprende le seguenti componenti professionali:

  • valutazione infermieristica con contestuale verifica dei bisogni in essere (piaghe da decubito, regimi alimentari particolari, allergie, ecc.);
  • valutazione neurologica con verifica e quantificazione dei deficit motori e cognitivi sulla base di sistemi di valutazione specifici;
  • valutazione dei parametri vitali e delle funzioni fisiologiche: ECG, esami biochimici, ecc.;
  • valutazione delle abilità funzionali con specifica valutazione fisiatrica funzionale alla definizione degli obiettivi riabilitativi;
  • valutazione geriatrica (ove necessario) funzionale al rilevamento di fattori di prevenzione e catamnesi sociale e ambientale.

Programma e valutazione: da 2 a 6 settimane

Test funzionali con scala di valutazione neurologica funzionale all’individuazione di possibili deficit.

  • Valutazione neuropsicologica
  • Valutazione logopedica
Programmazione del piano di intervento riabilitativo:

  • Neuromotorio
  • Cognitivo
  • Terapia occupazionale
Valutazione dei parametri clinici e motori per la riabilitazione robotica. Screening con particolare riferimento a:

  • Deambulazione
  • Forza residua
  • Funzione osteo-articolare
  • Spasticità
  • Postura
  • Equilibrio
Riabilitazione della prima fase dell’andatura

  • Lokomat

Area neurologica

  • Terapia in acqua

Riabilitazione della seconda fase dell’andatura

  • Exoskeleton
  • Terapia in acqua

Durante la riabilitazione il paziente sarà ri-valutato periodicamente dal team multidisciplinare.
Il programma di riabilitazione con strumentazione di tipo robotico sarà revisionato settimanalmente per
incrementare i progressi funzionali e monitorare, al tempo stesso, rischi e benefici. Al termine, sarà effettuata una
valutazione finale con particolare riferimento agli obiettivi raggiunti dal paziente in termini di indipendenza.

Riabilitazione delle funzioni degli arti superiori:

  • Amadeo
  • Manu-Track
  • Orthotics
  • Botulinum toxin

Ri-allenare l’autonomia

  • Terapia occupazionale
  • Indipendenza nell’ambiente domestico
  • Scuola guida